Il “quotidiano” del Giro: hotel economici e tanta pasta!

>Il “quotidiano” del Giro: hotel economici e tanta pasta!

Dal profondo sud, il 101° Giro d’Italia si dirige verso nord, tappa dopo tappa. Ora i ciclisti professionisti sono giunti sulle Alpi. Superato a gran fatica il Monte Zoncolan, ci sono altre due tappe impegnative ad attenderli. Ma come riescono i ciclisti a rimanere al top per così lungo tempo?

patrick konrad partenza Giro

(Immagine: Bettiniphoto) Per avere successo come ciclista, ci vogliono sangue, sudore e lacrime.

Per avere successo come ciclista, ci vogliono sangue, sudore e lacrime. Allenamenti duri, ore ora e ore seduti in sella. Anche quando il desiderio di pedalare viene quasi a mancare. E la vita da ciclista professionista, diciamolo, non è sempre così affascinante come si potrebbe pensare. Hotel economici e materassi ammuffiti. Tutto questo è incluso nel pacchetto di un grande tour in bicicletta. Questo vale anche per Patrick Konrad, che corre il 101° Giro d’Italia per il team tedesco Bora Hansgrohe. Quando l’austriaco, dopo la tappa più lunga del Giro, pari a 244 km, da Penne Gualdo Tadino, entrò nella sua stanza d’albergo, quasi non voleva credere ai suoi occhi: fantastica vista di un’area industriale e… “Non volevo sapere cosa fossero le macchie rosse presenti sul letto”, dice Konrad.

La Top 10 è facilmente agguantabile da Konrad

patrick konrad zoncolan giro

(Immagine: Bettiniphoto) Sebbene Patrick Konrad abbia perso minuti dopo l’estenuante tappa sul Monte Zoncolan, nel complesso, ha ancora tutto sotto controllo.

Sportivamente parlando, le cose stanno andando bene per Konrad. In classifica generale al Giro di quest’anno è, finora, messo proprio bene. Il suo ambizioso obiettivo, un posto tra i primi dieci, è ancora a portata di mano. Attualmente, il ventiseienne, si trova in decima posizione nella classifica generale. Anche se ha perso minuti dopo l’estenuante tappa sul Monte Zoncolan, nel complesso, ha ancora tutto sotto controllo. Inoltre Konrad in diverse tappe, è riuscito a tagliare il traguardo fra i primi 10. Il protagonista, tuttavia, resta ancora il britannico Simon Yates, con attualmente tre vittorie di tappa all’attivo.

Con la cronosquadre da Trento a Rovereto, il Giro d’Italia di quest’anno arriva fino al nord. Ma rimangono poi ancora cinque tappe da programma, con l’ultima, quella di chiusura del Giro, per quest’anno con sede a Roma. Prima della conclusione, però, i professionisti dovranno affrontare ancora due giornate difficili. Le tappe nr. 19 e 20 infatti, (passaggio per stazione sciistica di Sestriere incluso) sono molto impegnative. Questo probabilmente sarà il momento in cui le posizioni in classifica andranno a definirsi. Ma una motivazione speciale per inserire il turbo e tenere stretto il posto nella top 10 della classifica generale, attende Konrad: la fidanzata Klara, infatti, sarà presente in Trentino ed anche all’ultima tappa nella Capitale.

La cosa più importante? La corretta alimentazione!

patrick Konrad giro alimentazione

(Immagine: Ralph Scherzer) La cosa più importante è la corretta alimentazione“, dice Patrick Konrad e aggiunge con un sorriso: “E mangiare molto”.

Come può un ciclista professionista essere al top per un periodo così lungo? “La cosa più importante, è la corretta alimentazione”, afferma Patrick Konrad e aggiunge sorridendo “E mangiare molto!”. Il team Bora Hansgrohe ha sempre appresso il proprio chef, perfettamente a conoscenza di cosa gli atleti abbiano bisogno e di cosa invece no. Perché non è solo importante mangiare molto, ma anche nel modo corretto. E, non è uno scherzo, la pasta va mangiata sempre: a colazione, a mezzogiorno e a cena. Tuttavia, il condimento può variare. Almeno una variante è concessa! Patrick Konrad, poi, deve prestare particolare attenzione al cibo, a causa di un’intolleranza alimentare, che non gli consente di mangiare tutto indistintamente. È molto scrupoloso e rispettoso a tal proposito, ma non solo al Giro, anche a casa. Ed anche il suo cuoco ha molto premura in merito. Prepara appositamente e minuziosamente il pasto per Konrad, che, tra l’altro, è un vero appassionato di caffè e ha la sua macchina per l’espresso anche a casa. Nessun problema…: per il successo è tutto concesso!

Allo shop bike

Sali in sella anche tu!

Nello shop online SPORTLER trovi biciclette, accessori, abbigliamento bici e tanto altro.
Allo shop bike
  
2018-06-11T11:01:19+00:00

Leave A Comment