7a posizione per Patrick Konrad: „Sono orgoglioso!“

>7a posizione per Patrick Konrad: „Sono orgoglioso!“

Alla fine, sono tutti felici che la fatica sia finita. È così dopo ogni grande Tour. Ed è comprensibile, perché oltre 80 ore in sella in tre settimane non passano inosservate. Tuttavia, l’austriaco Patrick Konrad, che ha corso il Giro con il team Bora Hansgrohe, ripercorre i giorni del 101° Giro d’Italia con grande piacere.

patrick konrad bora hansgrohe

(Immagine: Veloimages) Il suo ambizioso obiettivo di raggiungere un posto tra i primi 10 nella classifica generale, Konrad l’ha raggiunto.

Il suo ambizioso obiettivo di raggiungere un posto tra i primi 10 nella classifica generale, Konrad l’ha raggiunto. E anche di più: è giunto al 7° posto. Il 26enne era, senza dubbio, felicissimo dopo la fine del Giro d’Italia 2018…e molto stanco.

Froome: direttamente da un altro pianeta

konrad konrad giro

(Immagine: Veloimages) „Ognuno di noi è un po’ incredulo“, ha detto Konrad in riferimento al capolavoro di Froome.

“Tutti erano già completamente distrutti e Froome è riuscito in un’impresa del genere”, ha detto Patrick Konrad dopo la terz’ultima tappa del Giro. Fino ad allora, il favorito Chris Froome era rimasto piuttosto in ombra. Ma poi l’inglese ha sfoderato una prestazione mai vista prima nel ciclismo moderno. E questo sul palco della tappa regina del Giro. A 80 chilometri dal traguardo, Froome si è alzato sui pedali, ha bruciato i concorrenti e si è portato a casa la maglia rosa. “Ognuno di noi è un po’ incredulo”, dice Konrad, in riferimento all’impresa di Froome. Ma anche Konrad, dal canto suo, ha avuto motivo di festeggiare: a differenza del precedente leader generale, Simon Yates, Konrad non ha perso molto tempo durante questa tappa. Yates invece, completamente esausto, ha perso così tanti minuti, da scivolare dalla vetta del Giro ad appena fuori dalla top 20. Quindi, sul finale, tutto si è tramutato in un duello tra Froome e Tom Dumoulin. L’olandese ha tentato di sorprendere Froome più volte sabato, nell’ultima impegnativa tappa di montagna in direzione Cervinia. Ma non c’è stata storia.

Posizione nr. 7: Patrick Konrad ha raggiunto il suo obiettivo!

patick konrad Davide Formolo bora hansgrohe

(Immagine: Bettiniphoto) Con l’italiano Davide Formolo, sempre della squadra Bora Hansgrohe, Konrad è entrato nella top 10 generale.

Anche Patrick Konrad è rimasto concentrato. E questo, nonostante non fosse soddisfatto fino a pochi giorni prima della fine del Giro. Dopo la crono da Trento a Rovereto, infatti, è rimasto molto deluso. “Non è andata come previsto,” ha detto Konrad, aggiungendo per quanto riguarda le ultime due tappe dure “Ora sarà difficile, vediamo se c’è ancora qualcosa da strappare”. E ancora qualcosa, evidentemente, c’era! Perché, dopo il crollo di Thibaut Pinot, un altro ciclista top-5, Patrick Konrad ha fatto passi avanti in classifica generale e alla fine ha raggiunto il 7° posto: miglior austriaco, miglior atleta di Bora Hansgrohe, miglior risultato in carriera in un Grand Tour. Con l’italiano Davide Formolo, un altro ciclista della squadra Bora Hansgrohe, decimo in classifica finale, Konrad è entrato nella top 10 generale. Inoltre, la squadra tedesca ha portato a casa tre vittorie di tappa, oltre ad altri podi importanti, tra cui il compagno di squadra di Konrad, Felix Großschartner a Cervinia. Un giro di grande successo dunque per la squadra di Patrick Konrad. Corretto? “Sì. Sono orgoglioso di far parte di questa squadra. Ma non vedo l’ora adesso di fare qualche giorno di meritata pausa!”

Allo shop ciclismo

In sella! Appassionati anche tu alla bici...

...e ordina la tua attrezzatura nello shop online ciclismo SPORTLER!

Your Content Goes Here

Allo shop ciclismo
  
2018-06-11T11:02:11+00:00

Leave A Comment